Canale Europa TV
Benvenuti su Medicina Channel

Dott. Antonello Tateo: l'innovazione nella chirurgia la blefaroplastica non chirurgica

  • it
  • visualizzato 146.459 volte
  • Condividi

Blefaroplastica non chirurgica

IL RINGIOVANIMENTO PALPEBRALE OGGI E’ POSSIBILE SENZA CHIRURGIA: BLEFAROPLASTICA NON CHIRURGICA O SKIN CONTRACTION BLEFAROPLASTY

 

Molte donne e oggi anche molti uomini, vorrebbero correggere il difetto della cute eccessiva e rilassata delle palpebre ma hanno una gran paura dell’intervento chirurgico. Alla stessa maniera, sempre considerando solo l’ipotesi chirurgica, si vede qualcuno che rimanda  di sottoporsi all’intervento per aspettare che il difetto sia più importante.

Ma c’è solo la chirurgia? O c’è un alternativa?

In effetti, nei casi in cui il difetto di pelle sia di minore entità e non ci siano borse adipose evidenti è possibile una correzione non chirurgica mediante una metodica semplice ed innovativa basata su un effetto di sublimazione cutanea generata da una nuovissima apparecchiatura medicale. La metodica è indicata non solo nei soggetti che rifiutano l’approccio chirurgico ma anche per quelle condizioni iniziali in cui l’intervento chirurgico sarebbe eccessivo in relazione al difetto.

La blefaroplastica superiore si basa sulla asportazione chirurgica di una losanga di pelle in eccesso individuata da un disegno preoperatorio fondato sulla individuazione della porzione lassa tra il margine ciliare e le sopracciglia (SKIN RESECTION BLEFAROPLASTY).  La stessa porzione di pelle, disegnata con gli stessi criteri, può essere ridotta progressivamente mediante vaporizzazione puntiforme dello strato superficiale dermoepidermico al fine di creare una contrazione cutanea nel rispetto dei tessuti profondi (SKIN CONTRACTION BLEFAROPLASTY). La stessa contrazione può essere sfruttata per il trattamento della palpebra inferiore e delle rughe perioculari.

INDICAZIONI

Correzzione eccessi cutanei e rughe delle palpebre superiori ed inferiori. Rughe perioculari.

LO STRUMENTO 

Una minima tensione a radiofrequenza permette di generare un arco di energia tra la punta del dispositivo medico e il punto di applicazione sulla cute. La punta non entra in contatto con la superficie cutanea ma trasmette l’energia attraverso la ionizzazione dell’aria che funge da conduttore.  L’energia sprigionata si diffonde in superficie determinando la distruzione controllata di una microarea  di tessuto cutaneo senza approfondirsi e quindi senza danneggiare il derma profondo. Tale fenomeno, detto di sublimazione epidermica, genera una contrazione dei tessuti e quindi una riduzione degli eccessi cutanei.

IL TRATTAMENTO

Il trattamento viene eseguito in maniera pressoché indolore grazie alla previa applicazione di un gel anestetico. Il tempo necessario per tutta la procedura è di circa 20 minuti. Nei 2 giorni successivi le palpebre sono moderatamente gonfie e nei 4 giorni successivi alla vista si percepiscono indistintamente delle minuscole crosticine uniformemente distribuite. La medicazione consiste solo in applicazioni di acqua termale  spray e il trucco può essere applicato già a distanza di 2 gg.

La procedura deve essere ripetuta per 3/4 volte e a distanza di 20/30 giorni una dall’altra  a seconda del caso. 

I risultati sono evidenti già dalla prima seduta ma progressivi alle applicazioni successive fino al risultato definitivo.

Non ci sono effetti collaterali importanti

Possono comparire solo gonfiore e microcrostosità transitorie. 

Non ci sono controindicazioni.

Per informazioni:

Dott. Antonello Tateo
TBClinic Milano
Piazza Caiazzo 1 
20124 Milano
Specialista in Chirurgia Plastica Estetica e Ricostruttiva
Resp. Servizio di Chirurgia Plastica
Istituto Auxologico Italiano IRCCS
Clinica San Carlo-Capitanio Milano
Resp. Servizio di Chirurgia Plastica
GB Mangioni Hospital GVM Lecco
+39/338/6219251