Canale Europa TV
Benvenuti su Medicina Channel

La rinoplastica intervista al Dott. Renato Zaccheddu

  • en it
  • visualizzato 160.272 volte
  • Condividi

La chirurgia che ha come obiettivo il miglioramento estetico del naso si chiama rinoplastica. Il naso rappresenta una struttura anatomica situata in una posizione molto particolare. Sta infatti nel centro del viso. Come tale e’ difficilmente mascherabile nel caso ci fossero degli inestetismi, i quali sono sempre riferibili a delle varianti della forma o della dimensione. Non raramente, di entrambi questi aspetti assieme. Tale intervento e’ in genere fatto in anestesia generale e puo’ durare dall’ una alle due ore a seconda della complessita’. Si puo’ eseguire con delle sole cicatrici interne (rinoplastica chiusa) oppure con l’aggiunta di una piccola cicatrice esterna alla base del naso minimamente o per nulla visibile (rinoplastica aperta). La decisione se usare una o l’altra tecnica e’ prettamente tecnica e quindi spetta al chirurgo. In genere si e’ dimessi il giorno stesso con una medicazione rigida che viene rimossa dopo una settimana. I tamponi nasali vengono invece sempre tolti alla dimissione. A differenza di quanto si creda comunemente, e’ un intervento poco o per nulla doloroso. Per un paio di settimane e’ possibile notare un’ area di ecchimosi sotto gli occhi. Una buona idea di quello che sara’ il risultato finale si ha gia’ alla rimozione del supporto rigido dopo una settimana. Tuttavia bisogna attendere circa 8-12 mesi perche’ il gonfiore post- chirurgico si risolva gradatamente mese dopo mese. La rinoplastica e’ di per se’ un intervento puramente estetico in cui si modifica solo la parte esterna del naso. Ci sono pero’ situazioni nelle quali bisogna intervenire piu’ internamente, a livello del setto nasale. Si effettua quindi anche la cosidetta settoplastica . Parleremo pertanto di Rinosettoplastica. Le indicazioni principali alla chirurgia del setto nasale sono due: una funzionale (difficolta’ respiratorie adducibili ad una alterazione della forma del setto) ed una puramente estetica (deviazione nasale). Spesso questi due aspetti si presentano assieme essendo il disturbo funzionale frequentemente la conseguenza di una deviazione settale. La rinoplastica, e’ uno degli interventi piu’ frequentemente effettuati in chirurgia estetica. Ma e’ unanimamente riconosciuto come il piu’ complesso per l’alto grado di difficoltà tecnica e per le implicazioni psicologiche ad esso correlate. Al punto che un certo numero di chirurghi plastici preferisce non cimentarsi in questa chirurgia.